A New York, dove "tutto può cambiare"

Ieri ho visto un film al cinema. E mi è piaciuto tantissimo!
Un film che parla di speranze.
Un film che insegna a non abbattersi, a reinventarsi e a rimettersi in gioco, qualunque cosa accada.
Un film che fornisce le istruzioni per trasformare in “perle” anche le scene apparentemente più banali della vita.

“Un gradevolissimo feel-good movie, ossia uno di quei film nati per far stare bene infondendo l’ottimismo e la speranza necessari a riconciliarsi, almeno temporaneamente, con la vita” (Serena Nannelli, ilgiornale.it).

Un film che ha Lei come protagonista, oltre alla musica e a due bravissimi attori (Mark Ruffalo e Keira Knightley): New York…che diventa un vero e proprio studio di registrazione di emozioni en plein air.

La Grande Mela fa da sfondo ad una stimolante pellicola, e ha fatto subito da sfondo ai miei pensieri che già dai titoli di coda hanno preso forma nella mia testa.
La magia delle note della colonna sonora ha ovviamente infierito e alimentato la fantasia, fino al punto di decidere per me che oggi vi avrei lasciato una manciata di scatti della City (anche se non professionali)..quelli però capaci di mozzare il fiato ogni volta che i miei ricordi mi chiedono di ricordare.

Ecco quindi il mio personale omaggio fotografico a New York City (in attesa di superare quell’antipatico timore reverenziale che avverto anche solo al pensiero di scrivere un attento e curato itinerario della più bella città di sempre…ma ve lo prometto, riuscirò nell’impresa!).

Qui trovate il link al sito ufficiale del film, da dove potrete apprezzare le ballate indie-folk che guidano le riprese. Ma vi assicuro che non invitano degnamente al ritmo se decontestualizzate dalla pellicola.
Eng: http://beginagainfilm.com/#/home
Ita: http://www.tuttopuocambiare.it/

A questo punto non vi resta che andarlo a vedere 😉

PS. Nella prima foto del post, l’altra (Lego) metà oltreoceano, nei primissimi tempi 🙂

Annunci

4 pensieri su “A New York, dove "tutto può cambiare"

  1. Elisa - TripVillage ha detto:

    New York è nel mio cuore da tanto, e come ho scritto nel mio post è un pò la mia isola felice…
    Anche io, nonostante l'amore spassionato e le 7 visite, ho scritto solo un misero post perchè si è guà detto e ridetto tanto e vorrei scrivere solo qualcosa di bello 🙂
    Ce la faremo!!
    Le foto sono bellissime!!!

    Mi piace

  2. The Lego Blog Trotter ha detto:

    Mi conforta sapere che non sono l'unica ad avere grosse difficoltà a scrivere di NY, forse hai proprio ragione tu..nei tanti post e articoli che scorrono nel web sulla Grande Mela è appagante scrivere solo qualcosa di bello, che ci ha colpite personalmente ❤ Se si uniscono poi tutti i pezzi, altro che descrizione della City! 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...